Seleziona una pagina

Alcol senza eccessi

Studi epidemiologici dimostrano una relazione diretta tra consumo di alcol e l’incremento dei valori pressori. Il rischio di ipertensione aumenta sia negli uomini che nelle donne se il consumo di alcol supera 1-2 bicchieri al giorno (10-20 g alcol/giorno). Esistono comunque delle leggere differenze tra uomini e donne legate a un minore metabolismo nelle donne, oltre a differenze legate alla diversa distribuzione corporea che rendono ragione di limiti di consumo di alcol giornaliero leggermente più alti nei maschi rispetto alle femmine.  Una riduzione del consumo di alcol pari all’astinenza comporta una riduzione dei valori pressori di 3.3/2.0 mmHg. Va poi evitato il consumo eccessivo di alcol Ad esempio nel weekend) perché ha un importante effetto ipertensivogeno, che si associa a un aumentato rischio di emorragia intracranica. Infine, un consumo eccessivo di alcolici può alzare i livelli di trigliceridi nel sangue, portare oltre che all’ ipertensione, a danni cardiovascolari e aumentare l’apporto calorico: per cui se si ha intenzione di dimagrire, le bevande alcoliche vanno ridotte, o meglio eliminate del tutto.

Ubriacarsi è dannoso?

Sì lo è: può aumentare di cinque volte il rischio di avere un ictus o un’emorragia cerebrale poiché la pressione può crescere esageratamente e a sua volta sale il rischio di rottura di un vaso sanguigno e quindi di sanguinamento nel cervello.

Come non far diventare un problema l’alcol?

Sapersi regolare col consumo è la prima regola per non eccedere con l’alcol. Perché il consumo di alcol deve essere moderato e consapevole.  Alcune regole utili da seguire:

  • dilazionare la quantità massima di alcol prevista durante la settimana piuttosto che raggiungere tale quota in una o due volte,
  • astenersi dalle bevande alcoliche per almeno due giorni alla settimana,
  • bere lentamente, sorseggiando e apprezzando pienamente il gusto della bevanda alcolica,
  • dissetarsi prima con una bevanda meno forte evitando, così, di bere rapidamente la bevanda alcolica,
  • inframmezzare le bevande alcoliche con quelle poco alcoliche,
  • imparare a controllare quanto si beve in modo da sapere quando si è raggiunto il limite massimo di unità.

“Andateci piano con le bevande superalcoliche. Possono spingervi a sparare all’esattore delle tasse… e a mancarlo.” Robert Anson Heinlein, Lazarus Long l’Immortale (1973)

“Non pensate di annegare i vostri dispiaceri nell’alcol. Sanno nuotare.” Albert Willemetz

Quanto misura 1 unità di alcol?

Equivale a un piccolo sorso di bevanda alcolica e corrisponde a circa:

  • un bicchiere piccolo (da 125 ml) di vino
  • un’unità di misura singola da bar di superalcolico
  • un boccale (300 ml) di birra leggera o chiara.

Con birre e vini a gradazione più elevata vanno ridotte le unità. Per esempio, un piccolo bicchiere di vino con gradazione alta contiene un’unità e mezzo di alcol.