Seleziona una pagina

Ipertensione: i numeri in Italia

Secondo i dati dell’Istituto superiori di Sanità: complessivamente il 31% della popolazione italiana è iperteso e il 17% è border-line.

Negli uomini i valori sono più elevati nel Nord-Est (37%) e nel Nord-Ovest (32%), nelle donne al Sud (34%). In accordo con i dati riportati in letteratura, i valori aumentano con l’avanzare dell’età e nelle donne l’aumento legato all’età è particolarmente evidente dopo la menopausa.

Una proporzione elevata di ipertesi  (27%) non sa di esserlo: tale proporzione varia: 32% nel Nord-Est, 30% nel Nord-Ovest, 19% nel Centro e 24% nel Sud) e di questi la maggior parte non ha misurato la pressione nell’ultimo anno.

La proporzione degli ipertesi trattati è più elevata al Sud (63%) e più bassa al Nord-Ovest (49%) e al Nord-Est (51%). La proporzione degli uomini ipertesi trattati in modo adeguato varia dal 24% al Nord-Est e al Nord-Ovest, al 33% al Centro e al 29% al Sud; leggermente migliore la situazione fra le donne, 36% al Nord-Ovest, 40% al Nord-Est, 46% al Centro e 37% al Sud. Rimane elevata in tutte le aree la proporzione di uomini ipertesi non trattati: 56% al Nord-Ovest, 55% al Nord-Est, 47% al Centro e 45% al Sud; le corrispondenti proporzioni nelle donne sono 40%, 40%, 31% e 27%. 

Secondo i dati della survey ITALIAN HEALTH EXAMINATION nell’ambito del Progetto Cuore 2023, di seguito i dati ad oggi disponibili per le regioni Italiane:

Marche:
Ipertensione arteriosa*: 34% negli uomini, 21% nelle donne
Condizione di rischio CV**:  5.7% negli uomini, 1.9% nelle donne

Valle d’Aosta:
Ipertensione arteriosa*: 46%negli uomini, 26% nelle donne
Condizione di rischio CV**: 7.9% negli uomini, 2.3% nelle donne

Toscana:
Ipertensione arteriosa*: 49% negli uomini, 28% nelle donne
Condizione di rischio CV**: 7% negli uomini, 2.1% nelle donne

Lombardia:
Ipertensione arteriosa*: 26% negli uomini, 14% nelle donne
Condizione di rischio CV**: 6.5% negli uomini, 1.8% nelle donne

Puglia:
Ipertensione arteriosa*: 29% negli uomini, 16% nelle donne
Condizione di rischio CV**: 6.4% negli uomini, 2.6% nelle donne

*Pressione arteriosa elevata: pressione arteriosa sistolica ≥140 mmHg e/o pressione arteriosa diastolica ≥90 mmHg.
** Rischio cardiovascolare globale assoluto, senza precedente evento CV o rivascolarizzazione.