Seleziona una pagina

Presentazione del Coordinatore SIIA P.L.VdA

E’ ben noto che l’ emergenza Coronavirus ha innescato molte polemiche e discussioni a vari livelli. Anche in campo di prevenzione cardiovascolare il meccanismo d’ azione del SARS-CoV-2 e la patogenesi di Covid-19 hanno suscitato svariate prese di posizione sul possibile ruolo (negativo?) dei farmaci bloccanti il sistema renina-angiotensina (ACE-inibitori e sartani) nel decorso di tale patologia. A seguito di ciò la SIIA ha preso posizione con un comunicato ufficiale che vi alleghiamo.
L’ uscita di tale documento era necessaria poiché l’ argomento è complesso, si presta ad innumerevoli interpretazioni (anche fantasiose) e le scelte che possiamo assumere possono avere conseguenze molto importanti sulla salute dei nostri concittadini. Come ha correttamente affermato il nostro Past President Claudio Ferri, le possibili interpretazioni sono “solo ipotesi di lavoro e di ricerca, non si basano su studi condotti sull’uomo o su analisi epidemiologiche, non sono supportate da prove scientifiche e non devono indurre i pazienti a interrompere la terapia”.
La nostra Sezione Piemonte-Liguria-Valle d’ Aosta ha scatenato sull’ argomento la propria “macchina da guerra”, Giuliano Pinna, che ha rapidamente raccolto le ultime ricerche pubblicate, le ha sintetizzate in maniera efficace e ce le illustra con la sua consueta chiarezza e competenza. Ringraziandolo auguriamo a tutti buona lettura.

Aldo Pende

Una sintesi dei vari contributi recenti sul ruolo dell’ACE2 e dei RAS-I nell’infezione da SARS-cov-2, a cura di Giuliano Pinna con la collaborazione redazionale del Direttivo.

Il testo completo della Newsletter numero speciale della sezione Piemonte – Liguria – Valle d’Aosta [PDF: 638 Kb]