Numero 6 | Agosto 2016

NewSIIA: ipertensione e prevenzione

Un aumento di 20 mmHg di pressione arteriosa sistolica è associato ad un rischio più elevato di sviluppare fibrillazione atriale, specie nel sesso femminile: questo è quanto è emerso dall’analisi di dati amministrativi in Gran Bretagna relativi ad una popolazione di 4.3 milioni di adulti. Continua »

I risultati dello studio HOPE-3 indicano che la terapia antipertensiva non determina una riduzione degli eventi cardiovascolari in soggetti a rischio cardiovascolare intermedio, anche se non si possono escludere benefici a più lungo termine. Continua »

La stima del rischio di mortalità cardiovascolare a 10 anni secondo le carte del Progetto SCORE si arricchisce della variabile colesterolo HDL, dopo aver testato il nuovo sistema di calcolo su una popolazione europea arruolata nello studio EURIKA. Continua »

La partecipazione alla stesura di queste linee guida delle principali società europee impegnate nella prevenzione cardiovascolare ha portato ad armonizzare i suggerimenti sulla stratificazione del rischio cardiovascolare e a considerare il paziente nella sua complessità. Continua »

17 maggio 2016: si riconferma l’ampia partecipazione all’evento al quale ha aderito il 90% dei centri di riferimento SIIA, contribuendo alla raccolta di dati demografici e clinici utili ai fini della valutazione dello stato di consapevolezza e controllo dell’ipertensione arteriosa in Italia. Continua »

Dal sondaggio rivolto ad esplorare gli argomenti di maggiore interesse scientifico per il prossimo congresso nazionale emerge l’interesse trasversale nei confronti dell’ipertensione arteriosa come malattia ad interessamento multiorgano e multidisciplinare. Continua »

Produzione e realizzazione:
Think2it
Il Pensiero Scientifico Editore