Visualizza la versione online.

Numero 5 | Marzo 2016



NewSIIA: ipertensione e danno cardiovascolare

Le notizie

Stratificazione del rischio cardiovascolare senza misurazioni

Un nuovo modello predittivo di eventi cardiovascolari non basato sulla determinazione diretta dei tradizionali fattori di rischio potrebbe avere importanti implicazioni cliniche in termini di pianificazione del percorso diagnostico-terapeutico più appropriato per ciascun paziente. Continua »

L’importanza dell’aderenza al trattamento antipertensivo

La mancata aderenza alla terapia antipertensiva si associa ad un incremento della mortalità per cardiopatia ischemica e degli eventi emorragici e di ictus cerebrali, il che impone l’attuazione di strategie atte ad aumentare la persistenza alla terapia farmacologica prescritta. Continua »

Nefrectomia ed effetti cardiovascolari

Una analisi delle alterazioni cardiovascolari in presenza di alterata funzione renale suggerisce la presenza di un nesso causale, piuttosto che una semplice associazione, tra riduzione del filtrato glomerulare e danno cardiovascolare nei soggetti sottoposti a nefrectomia. Continua »

Via libera per idarucizumab, antidoto di dabigatran

Per i pazienti con sanguinamenti potenzialmente fatali o che necessitano di procedure diagnostiche invasive o chirurgiche in emergenza, l’anticorpo monoclonale idarucizumab neutralizza gli effetti anticoagulanti di dabigatran senza effetti collaterali. Continua »

ARR – Una nuova App per lo screening dell’iperaldosteronismo primario

Un nuovo strumento realizzato dalla SIIA a disposizione del medico coinvolto nella gestione clinica dell’ipertensione: partendo dalla misurazione della renina, dei livelli plasmatici di aldosterone e della potassiemia, questa App fornisce il calcolo dell’ARR (Aldosterone-Renin Ratio) e una stima della probabilità di un paziente di essere affetto da una forma trattabile chirurgicamente. Continua »

Produzione e realizzazione:
Think2it
Il Pensiero Scientifico Editore
Ricevi questa newsletter perché sei iscritto alla mailing list del sito.
Per non riceverla più, scrivici.