Visualizza la versione online.

Numero 3 | Ottobre 2015



NewSIIA: fritto misto..!

Le notizie

Controllo pressorio e pregresso ictus: resta ancora molto da fare

Nei pazienti con pregresso ictus cerebrale, l’inadeguato controllo dei valori pressori e dei fattori di rischio cardiovascolare costituisce un problema rilevante che necessità di azioni volte a sensibilizzare l’attenzione di specialisti e medici di medicina generale. continua »

Abitudini alimentari non salutari: siamo fritti!

L’assunzione ripetuta di cibi fritti identifica i soggetti con un pattern salutistico globale inferiore, esistendo un trend statisticamente significativo e lineare da chi consuma pochi o molti cibi fritti, che si riflette in un trend altrettanto significativo verso una maggiore prevalenza di ipertensione arteriosa. continua »

IMPROVE-IT: un altro tassello nella lotta contro l’ipercolesterolemia

Ezetimibe in aggiunta alla terapia con statine determina una ulteriore riduzione dei livelli di colesterolo LDL e migliora l’outcome cardiovascolare. Questa nuova evidenza fornisce una grande speranza a quei pazienti che non riescono ad ottenere valori ottimali di LDL con la sola terapia statinica. continua »

Trattamento della fibrillazione atriale: una questione di peso

Nei pazienti sovrappeso-obesi con fibrillazione atriale, la riduzione del peso corporeo mantenuta nel tempo si associa ad una significativa riduzione del rischio di fibrillazione atriale e al mantenimento del ritmo sinusale a lungo termine. continua »

Ipertensione da camice bianco: trattare oppure no?

L’aumento transitorio dei valori pressori durante una visita in ambiente clinico è spesso legato alla presenza del medico e rappresenta il cosiddetto “effetto camice bianco”, condizione ben diversa e meno pericolosa rispetto alla “ipertensione da camice bianco”. continua »

XI Giornata Mondiale contro l’Ipertensione Arteriosa

17 maggio 2015: 136 postazioni distribuite in tutto il territorio nazionale, di cui 123 organizzate dalla SIIA. All’iniziativa hanno aderito 99 centri, di cui 86 di riferimento SIIA, 413 farmacie e 150 punti vendita Esselunga. continua »

Le interviste

La ventilazione servo-adattativa determina un aumento della mortalità cardiovascolare

Contro le aspettative di un risultato positivo, nello studio SERVE-HF l’utilizzo del servo-ventilatore in pazienti con scompenso cardiaco affetti da apnee centrali o periferiche si associa ad un aumento della mortalità cardiovascolare.

WhatsApp e la gestione del paziente iperteso

È sempre più diffuso l’uso di strumenti multimediali per il consulto tra medici specialisti e medici del territorio. In questo contesto si colloca il simposio interattivo sulla gestione dell’ipertensione arteriosa nell’era di WhatsApp, tenutosi al Congresso Nazionale SIIA lo scorso 25 settembre.

Produzione e realizzazione:
Think2it
Il Pensiero Scientifico Editore
Ricevi questa newsletter perché sei iscritto alla mailing list del sito.
Per non riceverla più, scrivici.