Livelli pressori e consumo di carboidrati | Arrigo Francesco Giuseppe Cicero

Arrigo Francesco Giuseppe Cicero offre una fotografia dei cambiamenti qualitativi dei prodotti alla base della dieta mediterranea che spiegano la correlazione tra livelli pressori e consumo di carboidrati.

Non solo sale, ma attenzione anche alla quantità e qualità dei carboidrati che assumiamo. In che modo il consumo di carboidrati – pane, pasta e prodotti derivati dalle farine – si correla ai livelli pressori? E perché? Arrigo Francesco Giuseppe Cicero offre una fotografia dei cambiamenti qualitativi dei prodotti alla base della dieta mediterranea che spiegano questa correlazione. Cosa comporta in termini di rischi di salute il consumo di carboidrati di bassa qualità troppo facilmente digeribili? Quali accortezze inserire nell’alimentazione per contenere il danno? Sicuramente nei soggetti normopeso, sarà possibile scegliere carboidrati di qualità maggiore, realmente integrali, e ridurre l’introduzione di zuccheri. Ma non solo, a questi cambiamenti deve aggiungersi un aumento del dispendio energetico che permette di utilizzare i carboidrati introdotti.
Nei soggetti che hanno necessità di dimagrimenti molto rapidi è possibile pensare ad un approccio più drastico, ricorrendo temporaneamente a diete “very low carb”, che consentono di avere un calo ponderale in tempi brevi e un netto miglioramento dei parametri emodinamici e dei valori pressori.