Un tema di grande attualità riguarda l’utilizzo di farmaci equivalenti nell’ipertensione arteriosa. Il Prof. Agostino Virdis, dell’Università di Pisa ci parla di come i recenti studi di real life mostrino che i pazienti che utilizzano farmaci equivalenti abbiamo una elevata aderenza al trattamento, senza modifiche della prognosi cardiovascolare rispetto a chi utilizza farmaci brand. Sottolineando come ciò che realmente danneggia il paziente sia il frequente switch farmacologico, tra brand ed equivalente o tra equivalenti.